20 5/25/2021 2:30 PM
Vista a bordo pista e quindi esente dal patimento delle telecronache di cui sopra, è stato il solito spettacolo, dove 'solito' è un'accezione positiva, visto che dove c'è autocross, c'è spettacolo.

Nonostante la pista sia tra le meno adatte ai sorpassi, ce ne sono stati comunque molti, in ogni manche, in ogni categoria, anche le meno nutrite.. e se non ci sono stati, si sono comunque viste 'danze' muso contro coda.

Come le Touring 2000, dove a parte l'imprendibile Suter, i tre italiani Caputo, Tonoli e Pozzobon hanno regalato battaglie serrate, soprattutto proprio la finale.

Così come i Junior Buggy, pochi ma agguerriti; plauso particolare per l'esordiente Masala. Se qualcuno non si rendesse conto dell'importanza nella globalità di avere questa categoria nonostante la mancanza di 4x4 tra gli italiani, sia per l'approccio dei giovani alla specialità, che per l'attrattiva in più che può avere per gli stranieri in gare CEZ o eventi come quello di Maggiora, bhe.. sono evidente carenze logiche che vanno aldilà dell'autocross.

TAX potenzialmente eccezionali, hanno dato tanto, ma meno di quel che sarebbe potuto essere. Aver Perdere Venturi e Negri che avevano dimostrato di essere al top, ha sicuramente privato una grossa fetta di spettacolo; in ogni caso le lotte ci sono state, la finale era di livello e ben composta, rispecchiando ciò che han detto le manche: Stecca forse non al top meccanicamente in alcune circostanze, ma letale quando è servito, grande doppietta; Gurschler imprendibile a pista libera, ma poca fantasia nel tentare i sorpassi; Casalboni generoso, ma alle prese con una Colt in modalità palla pazza; e poi Amatori, è mancato qualcosa rispetto alle prime 3 gare da protagonista.

Kart eccezionali.. ce ne sarebbero troppe da dire, tante battaglie, tanti nomi, tutti forti. Dovessi proprio scegliere, sicuramente il top del week end Firenze, mai impensierito, mai un giro non da leader, tranne in finale dopo (credo) una foratura, fatale, perchè Tiramani comunque è stato l'unico a rimanere con lui, tanto da approfittarne e prendersi la seconda vittoria dell'anno. Gallo spettacolare, devastante in partenza, ma forse meno efficace del previsto tra semifinali e finale. I Ruzzante schiacciasassi, Giacomotti e Zoppetti dominatori di manche, ma sfortunati in semifinale.
Sicuramente dimentico qualcuno, ma ripeto, qui sono troppi e tutti forti.

Buggy 1600 nobilitati da una massiccia presenza straniera, a corollario di un'altrettanto numerosa (ed è una conferma in questo 2021) partecipazione italiana, nonostante numerose assenze, ma anche un ritorno che è stato a dir poco grandioso: Pigato.. era ora, per noi, e anche per lui, sapendo quanto gli piaccia la bagarre, e visto che quest'anno fin'ora è mancato solo lui.
Costantemente nel trenino dei piedi pesanti d'Europa, al suo livello tra gli italiani solo C.Grasselli, anche se attardato sempre da partenze di rincorsa.
In ottica campionato gara concreta e matura di Gizzi, che con manche e semifinali autoritarie, porta a casa tanti punti, anche in finale, nonostante la posizione lontana dal podio.
Purtroppo la domenica è rimasta fin da subito orfana di quello che probabilmente sarebbe stato il dominatore di giornata, ovvero Novotny.

SuperBuggy... quando lui c'è, è la ciliegina che si mangia la torta; Re Stubbe se li è mangiati tutti. Dietro di lui il gruppo di europei pesanti che hanno mandato ai vertici il livello di gara e dato il solito immenso spettacolo per gli occhi e per le orecchie.
Tra gli italiani anche questa volta la spunta Casarin, che in Italia sfrutta le spalle larghe del suo mezzo, ma che stavolta ha trovato qualcuno con le spalle ancora più larghe; punti, prestazione e spettacolo comunque sono arrivati. Così come la sfortuna (stavolta riflessa) non è mancata d'arrivare per Consoli, il migliore italiano del week end fino alla finale, stoppato dal rogo dell'altrettanto sfortunato Semenzato che proprio in finale stava assestando il colpo giusto.
Anche qui ci sono state perdite illustri fin dall'inizio della domenica, più precisamente Negri, che proprio in manche 1 prima dello scoppio del motore, stava facendo pregustare grandiose prestazioni.

Questo, a sommi capi, ciò che mi ha detto la pista. In generale l'evento è stato come sempre su altissimi livelli; impianto e macchina organizzativa non hanno eguali.

Certo, non si può non segnalare come la pista sia apparsa da subito tutt'altro che liscia, sin dall'inizio di sabato.. ho sentito voci di qualcuno che ribatteva dicendo 'Stubbe ha fatto il record, vuol dire che la pista è perfetta'.... no, Stubbe ha fatto il record perchè l'ultima volta che si è corso in questa configurazione (europeo 2018) la esse e il tornante del bar erano molto più chiusi e l'ultimo tornante aveva carreggiata più stretta. Nel 2019, all'Europeo c'erano i jersey a rendere largo il tornante centrale. Quindi chi usa queste argomentazioni, o non ha capacità logica, o pensa di prendere per i fondelli.

Bizzarro anche l'innaffiatura gestita dalla direzione gara, con passaggi della botte tra i raggruppamenti della stessa categoria. Ma peggio ancora aver spesso lasciato che la polvere prendesse il sopravvento; per informazioni chiedere a Ricci e M.Grasselli, che in momenti diversi della giornata si sono trovati nella stessa situazione di uscire a bomba da un muro di polvere per trovarsi a muro col mezzo demolito.

Un'altra cosa particolare è stato il gran numero di partenze false. A giudizio unanime di chi stava assistendo da fuori, i tempi dei semafori sono sembrati inutilmente e pericolosamente lunghi (pericolosamente per i motori).

Per finire, onorevole la presenza degli speaker (non quelli della balera delle live, gli speaker ufficiali SCM che si sentivano in pista)... certo, se nel commentare una gara di Campionato Italiano Autocross fossero in grado di basarsi su nozioni e notizie degli ultimi anni di Autocross in Italia, e non degli ultimi anni del rx, forse si farebbero perfino apprezzare. Non ho mai sentito speaker di calcio che commentino di quanto siano forti i calciatori a giocare a tennis, a golf, o a bocce.

Dunque, grande week end.. spettacolo spettacolo spettacolo.
Se Maggiora chiama, l'autocross risponde. Se.

____________

manuel